TeamViewer ha ampliato la proposta IoT e ora è in grado di offrire funzionalità basate su intelligenza artificiale per gestire le attività di manutenzione.

“Il nostro obiettivo è creare una libreria unica di ‘dati della macchina’ anonimizzati e quindi fornire l’accesso alle informazioni già esistenti a ogni cliente grazie al nostro modulo di manutenzione predittiva”, spiega Lukas Baur, Vice President IoT di TeamViewer. “I nostri clienti possono ridurre i tempi di inattività da subito e ogni giorno l’algoritmo apprende e migliora la capacità di valutare i parametri specifici, rendendo la manutenzione predittiva ancora più accurata. Il reparto che si occupa della manutenzione ha un impatto fino al 60% sulle spese operative. La nostra ambizione è ridurre questa voce di costo attraverso un’analisi dei dati del dispositivo basata sull’intelligenza artificiale”.

Il nuovo modulo software ML-Trainer fornisce all’algoritmo di machine learning i dati che possono aver attivato l’allarme e impara a riconoscere schemi specifici. Di conseguenza, gli allarmi non si attivano in base a parametri fissi, ma sono soggetti a criteri che sono costantemente aggiornati e ottimizzati. I tempi di inattività, ma anche i falsi allarmi, possono essere ridotti notevolmente in questo modo anche nel lungo termine perché l’intelligenza artificiale apprende continuamente.

Il modulo di manutenzione predittiva di TeamViewer può essere facilmente integrato negli ambienti IoT TeamViewer già esistenti. L’algoritmo può già accedere ai set di dati campione che sono generati specificamente per questo modulo e per le varie tipologie di macchine, ad esempio turbine eoliche e pompe, e deve solo apprendere le caratteristiche della rispettiva macchina di riferimento.