Tinexta annuncia la creazione di un nuovo polo nazionale di cybersecurity che assisterà clienti privati e pubblici nei processi di digital transformation.

Ad affiancare il business di Digital Trust, Tinexta annuncia la sottoscrizione di accordi vincolanti per l’acquisizione della maggioranza del capitale di tre importanti realtà, due italiane: la divisione “progetti e soluzioni” di Corvallis; Yoroi, tra i player più avanzati nel settore con i suoi marchi Cybaze, Emaze e @Mediaservice.net; e Swascan, azienda innovativa che opera attraverso piattaforme cloud di “security testing”.

Le tre aziende costituiscono il nucleo operativo della nuova business unit Cybersecurity di Tinexta, dotata di competenze, risorse altamente specializzate e tecnologie avanzate. La nuova BU sarà dotata della massa critica necessaria per gestire complessi progetti destinati a operatori finanziari e aziende di grandi dimensioni, accanto a soluzioni per le piccole e medie imprese.

La responsabilità della nuova BU è affidata a Marco Comastri, già Responsabile della funzione Sales & Marketing e Sviluppo Strategico di Tinexta.

“Quella che annunciamo oggi è la più importante operazione effettuata dal nostro Gruppo dalla sua fondazione”, ha commentato il Presidente Enrico Salza. “Grazie a queste acquisizioni, Tinexta cresce considerevolmente in dimensioni occupando circa 2000 addetti, e fa il suo ingresso in una nuova area di business, la cybersecurity, con competenze e tecnologie che consentiranno di svolgere un ruolo da protagonista del mercato”.

“In un momento di grande incertezza generale, Tinexta decide, con una chiara strategia, di raddoppiare la propria esposizione nel comparto digitale, affiancando alla propria BU Digital Trust la nuova BU Cybersecurity, così portando il fatturato del Gruppo legato ad attività digitali a pesare circa il 55% del totale”, ha concluso l’amministratore delegato Pier Andrea Chevallard.