I rivenditori online europei e i loro partner logistici non possono permettersi di trascurare i significativi vantaggi operativi che le soluzioni di smistamento autonome basate su robot mobili offrono, afferma Xia Hulling, fondatore e Amministratore Delegato di LiBiao Robot

Xia Hulling, fondatore e Amministratore Delegato di LiBiao Robot

In tutto il settore dell’e-commerce le vendite di robot mobili autonomi (AMR) nel settore dell’evasione degli ordini sono in pieno boom. Secondo l’ultimo rapporto di market intelligence redatto da Interact Analysis il numero di AMR acquisite per l’utilizzo in strutture di allestimento ordini a livello globale è stato di quasi 20.000 nel 2019, una cifra che è quasi il doppio del totale dell’anno precedente. E si prevede che le vendite di AMR continueranno la loro traiettoria ascendente con oltre 1,1 milioni di “bot” che si prevede verranno impiegati nei magazzini di tutto il mondo entro la fine del 2024.

La tecnologia AMR si differenzia dalla scienza che sta alla base dei veicoli a guida autonoma (AGV) che sono diventati una visione familiare nei centri logistici di tutto il mondo, in quanto non si basano sull’interazione umana per cambiare rotta. I sistemi di navigazione a bordo li guidano invece tra le destinazioni.

Sono diversi i fattori che spingono l’attuale interesse ad utilizzare la tecnologia dei robot autonomi per svolgere le funzioni di prelievo e smistamento all’interno dei centri di evasione degli ordini. Ad esempio, un bacino di manodopera sempre più ridotto rende più difficile trovare e trattenere le persone necessarie per svolgere le mansioni tradizionalmente svolte da lavoratori poco qualificati nei magazzini. E, naturalmente, la spettacolare ascesa dell’e-commerce durante la pandemia di Covid-19, con gli acquirenti online che non hanno perso l’abitudine di esigere una consegna “istantanea” a basso costo, ha avuto un’influenza significativa.

Sono disponibili vari sistemi basati su AMR, ciascuno in grado di svolgere ruoli specifici in tutto il magazzino, ma una delle funzioni intralogistiche più recenti per beneficiare della nascente tecnologia dei robot mobili è lo smistamento. I robot di smistamento, come la serie “Mini Yellow” di Libiao, si stanno dimostrando un’alternativa interessante ai sistemi di smistamento a vassoio ribaltabile fisso CapEx ad alta capacità e i sistemi di smistamento basati su trasportatori a cinghia incrociata che sono stati storicamente utilizzati in molte operazioni di pacchi e di e-commerce.

Economici e flessibili, i robot di smistamento richiedono un’area di pavimento significativamente più piccola all’interno della quale operare rispetto a un trasportatore per ottenere le stesse statistiche sulla portata dei pacchi, mentre il tempo necessario per completare un’installazione è anche notevolmente più breve di quanto sia necessario quando si costruiscono soluzioni di smistamento basate su trasportatori.

Inoltre, senza requisiti di infrastruttura fissi, i sistemi modulari basati su AMR sono scalabili e offrono una flessibilità completa con robot aggiuntivi facilmente introdotti come e quando sono necessari per far fronte a eventuali picchi di produttività. Inoltre, la tecnologia è completamente portatile, il che significa che i sistemi possono essere commutati da un sito all’altro se necessario.

E, naturalmente, a differenza dei sistemi di smistamento basati su trasportatori, che spesso devono essere spenti se si sviluppa un guasto in qualsiasi punto “sulla linea”, se un singolo robot non funziona correttamente viene semplicemente rimosso dall'”officina” e sostituito rapidamente, senza alcuna diminuzione percepibile della capacità produttiva.

Infatti, i vantaggi dell’introduzione di sistemi di smistamento robotizzati autonomi all’interno di un ambiente di e-commerce o di elaborazione dei pacchi sono così chiari ed evidenti che in The Mobile Robot Market 2020, Interact Analysis prevede che circa 300.000 AMR di smistamento saranno in funzione in tutto il mondo entro i prossimi quattro anni.

La tecnologia di smistamento AMR può essere relativamente nuova, ma il suo valore e la sua affidabilità sono stati dimostrati in vari siti di alto profilo in tutto il mondo. La soluzione “Mini Yellow” di Libiao, ad esempio, è in funzione presso molte aziende diverse, tra cui gli stabilimenti Walmart in tutti gli Stati Uniti, presso il principale hub di Uniqlo in Giappone e presso vari siti di China Post in Cina. Dato che la nostra base di clienti internazionali continua a crescere, stimiamo che circa due miliardi di pacchi vengono ora trattati ogni anno con LiBiao AMR.

Finora la Cina e gli USA sono stati i due principali investitori nei sistemi di smistamento AMR, ma con il diffondersi della reputazione della tecnologia dei robot mobili autonomi per la flessibilità e la scalabilità di alcuni dei centri di smistamento pacchi e di commercio elettronico più trafficati del mondo, la comunità logistica europea è sempre più consapevole dei vantaggi che questo approccio innovativo e a basso costo di CapEx alla smistamento porta con sé.

Molto semplicemente, con la probabilità che il commercio elettronico diventi sempre più competitivo, i rivenditori europei e i loro partner logistici non possono permettersi di trascurare i significativi vantaggi operativi che le soluzioni di smistamento basate su AMR offrono.