Packaging sostenibile e Industrial IoT protagonisti della prima innovation challenge

Le Village by CA è un ecosistema aperto che sostiene la crescita delle startup e accelera l’innovazione delle aziende: il format, ideato e portato sul mercato da Crédit Agricole nel 2014 a Parigi, vanta oggi più di 35 villaggi attivi, di cui due in Italia.

Uno di questi è quello recentemente aperto a Parma attraverso l’inaugurazione ufficiale dello spazio fisico avvenuta il 2 ottobre, che ha fatto seguito all’aggregazione di una business community di cui fanno parte, già ai nastri di partenza, aziende del calibro di Barilla, Parmalat, Mutti, Pregel, Chiesi, Davines, Dallara, Comer Industries, Smeg, Antas, CFT, MagData e Spal Automotive.

Gli ingredienti chiave di ciascun Village sono:

  • le aziende che rappresentano le eccellenze del territorio;
  • le startup ovvero giovani imprese ad alto tasso tecnologico che possono offrire soluzioni innovative alle aziende oltre a beneficiare del programma di contenuti messo a disposizione da Le Village per colmare i loro gap e crescere;
  • gli abilitatori ovvero quelle realtà che provengono dal mondo della ricerca come Università di Parma, della consulenza e degli investimenti e portano i contenuti utili ad aziende e startup attraverso seminari e sessioni di mentoring;
  • gli spazi, fisici e virtuali, messi a disposizione da Crédit Agricole per facilitare la collaborazione tra gli attori coinvolti.
Francesco Ramazzotti

“Ogni Village è espressione del proprio territorio di riferimento”, sottolinea Francesco Ramazzotti, “Sindaco” di Le Village by CA Parma, “e quello di Parma raccoglie le eccellenze manifatturiere della regione Emilia Romagna declinate nei settori agroalimentare, farmaceutico, meccanica e automotive, dell’automazione industriale e in generale della sostenibilità. Le aziende partner insieme al Village catalizzano startup e soluzioni innovative da ogni parte del mondo”.

Gli step dell’innovazione

Questo processo è alimentato da innovation challenge strutturate in quattro step:

  1. ascolto dei bisogni di innovazione delle aziende partner e identificazione delle aree di interesse comuni da parte del team di Le Village affiancato da quello di Gellify, partner strategico e operativo su Parma;
  2. pubblicazione della challenge con descrizione degli ambiti tematici di riferimento e del livello di collaborazione offerto alle startup che saranno scelte da parte di ciascuna azienda promotrice;
  3. raccolta delle candidature attraverso la rete di scouting internazionale di Le Village e la collaborazione con gli abilitatori;
  4. pitch di presentazione delle startup selezionate e scelta da parte di ciascuna azienda promotrice delle startup con le quali proseguire con approfondimenti specifici volti ad attivare un percorso di collaborazione.

Le prime due tematiche scelte sono state il packaging nella circular economy e l’Industrial IoT.

Innovazione e circular economy

La circular economy è una metodologia costituita da una serie di principi e attività che hanno l’obiettivo di preservare ed estendere il valore economico di risorse, materiali, componenti e prodotti per il più lungo tempo possibile e, in relazione al packaging, consiste principalmente in:

  • ricerca di nuovi materiali come ad esempio packaging edibile e biopolimeri estratti da scarti nei processi della filiera agroalimentare (bucce di arancia, mela, pomodoro, rifiuti lattiero-caseari…);
  • soluzioni che aumentino il grado di riciclabilità e riutilizzo del packaging;
  • piattaforme digitali volte ad attuare i principi della circular economy facilitando il livello di collaborazione tra gli stakeholder chiave (ad esempio, tracciabilità tramite soluzioni basate su Blockchain).
Franco Dameno

“La sfida è quella di tenere insieme i principi dell’economia circolare con le funzioni classiche del packaging, ovvero trasporto, conservazione, facilità d’uso, e attrattività nella vendita al consumatore finale”, sostiene Franco Dameno, R&D and Quality Director di Mutti, azienda che ha partecipato attivamente a questa innovation challenge e si è distinta negli ultimi anni per una valorizzazione del proprio packaging anche in termini di qualità del design, ottenendo il Diamond Pentaward e due Design Lions al Festival della Creatività di Cannes per una edizione speciale del packaging dei propri prodotti simbolo lanciata nel 2018.

Innovazione e Industrial IoT

L’altra area tematica identificata è quella relativa all’Industrial IoT ovvero una sottocategoria dell’internet delle cose applicato in ambito industriale.

In particolare, il riferimento è quello del monitoraggio e del funzionamento dei macchinari in fabbrica attraverso sensori e software dedicati e all’interno di un quadro di interventi volti all’ottimizzazione delle performance e all’efficientamento delle attività di manutenzione e di controllo della qualità.

Si ringrazia per la stesura del testo Andrea Landini, Managing Partner di Gellify.