GARR, la rete italiana a banda ultralarga dedicata alla comunità dell’istruzione e della ricerca, ha implementato SmartWall Threat Defense Director (TDD), la soluzione congiunta Juniper Networks e Corero per la protezione DDoS.

La rete GARR è un’infrastruttura digitale molto capillare con circa 15.000 km di fibra ottica su tutto il territorio nazionale. Raggiunge circa 4 milioni di utenti in più di 500 organizzazioni e collega oltre 1.000 sedi, in massima parte istituzioni pubbliche (enti di ricerca, università, ospedali di ricerca, istituti culturali, biblioteche, musei, scuole). La rete GARR è interconnessa a Internet e alle reti internazionali della ricerca – il che la rende di fondamentale importanza per molti progetti di ricerca scientifica, medica, economica e artistica all’avanguardia e con un grande impatto a livello globale.

Il modello di governance GARR promuove l’inclusività e coinvolge gli utenti nel processo decisionale sulla futura evoluzione della rete e delle infrastrutture digitali. A differenza dei fornitori commerciali, gli utenti della rete GARR non sono solo consumatori di dati, contenuti e servizi; sono bensì coinvolti nello sviluppo di servizi e soluzioni e collaborano attivamente condividendo le proprie risorse a beneficio dell’intera comunità scientifica.

L’organizzazione è stata recentemente vittima di sofisticati attacchi DDoS, sempre più brevi come durata ma ampiamente distribuiti nella rete. Spesso è stata colpita da più attacchi DDoS nell’arco di una stessa giornata. Molti di questi attacchi sono stati abbastanza imponenti da avere un impatto sulla user experience, alcuni si sono invece rivelati gravi in termini di congestione della rete. GARR ha deciso quindi di adottare un meccanismo di individuazione e mitigazione più efficace che permettesse di reagire rapidamente ai futuri attacchi. E’ stata pertanto implementata la soluzione SmartWall TDD con l’obiettivo di utilizzare le procedure e la struttura organizzativa esistenti e lavorare in modo sinergico con l’infrastruttura Juniper esistente basata su MX Series Universal Routing Platform.

“Nel nostro mondo always-on, i downtime sono un enorme problema: le imprese e i service provider devono riconsiderare le proprie strategie di protezione dagli attacchi DDoS e adottare nuove tecniche che offrono una protezione più rapida ed efficace a un costo sensibilmente inferiore”, commenta Mario Manfredoni, Director Italy Sales EMEA di Juniper Networks. “GARR ha scelto la soluzione congiunta Juniper-Corero per la protezione DDoS in grado di auto-riparare la rete perché risponde a questi tre criteri: efficacia, velocità e risparmio”.