Rockwell Automation ha siglato un accordo per l’acquisizione di Fiix, una che dispone di un sistema digitale per la gestione della manutenzione (CMMS) abilitato all’IA.

Il sistema CMMS cloud-native di Fiix crea flussi di lavoro per la pianificazione, organizzazione e monitoraggio della manutenzione delle apparecchiature. Si collega in modo fluido ai sistemi aziendali e supporta decisioni basate sui dati. Il fatturato dell’azienda è cresciuto del 70% nel 2019 con oltre l’85% di profitti da attività ricorrenti. Fiix gestisce oltre 2 milioni di asset e genera, ogni anno, più di 6 milioni di ordini di lavoro.

“Crediamo che il futuro della gestione degli asset industriali sia basato sulle performance”, dichiara Tessa Myers, vicepresidente della divisione Product Management, Software & Control di Rockwell Automation. “Grazie alla piattaforma Fiix e all’expertise, i nostri clienti potranno beneficiare di una visione a 360 gradi su dati integrati di automazione, produzione e manutenzione, e ciò li aiuterà a monitorare e migliorare le prestazioni dei loro asset e a ottimizzare le modalità di esecuzione delle opere di manutenzione”.

Coniugare tecnologia e sostenibilità

L’acquisizione di Fiix rappresenta un ulteriore esempio dell’attenzione che Rockwell Automation pone nell’aiutare i clienti ad essere più sostenibili. Attraverso un CMMS, le aziende possono operare in modo più efficiente, attraverso una riduzione degli sprechi e del consumo di energia e, di conseguenza, dei costi.

Fiix sarà parte del segmento operativo Software & Control di Rockwell Automation. La transazione dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno solare 2020, subordinatamente alle consuete approvazioni e condizioni.