L’ufficializzazione della partnership tra Quin e MADE risale a maggio 2020 e dall’autunno è iniziata la fase operativa con le prime attività svolte a favore delle imprese che investono in Industria 4.0.

“Siamo contenti di avere QUIN nel nostro partenariato, per vari motivi: QUIN è essa stessa una PMI specializzata nella consulenza, una realtà non lombarda che ha scelto MADE per sviluppare in competenza e volume il proprio business. Si conferma elevato l’interesse da parte delle imprese italiane a contribuire attivamente a MADE entrando nel partenariato”, afferma Marco Taisch, Presidente di MADE – Competence Center Industria 4.0.​

Comunione di competenze e attività

Fin dalla sua fondazione QUIN si occupa di percorsi di crescita attraverso la digitalizzazione.

“La digitalizzazione dell’impresa non è solo un fatto tecnologico, ma richiede interventi su tre direttrici: l’efficientamento dei processi, l’introduzione di tool adeguati alla realtà aziendale e a suoi obiettivi e, non ultima, la formazione del personale coinvolto nei progetti di cambiamento”, spiega Fabio Valgimigli, managing director di QUIN.

Grazie alle attività di orientamento e supporto offerte dal MADE alle imprese, QUIN mette a disposizione delle aziende le sue competenze – anche molto specifiche e verticali per alcune industry come metals, furniture, plastics e machinery – e una proposta di servizi e soluzioni che rispondano alle richieste e alle problematiche che le aziende incontrano nella complessità sempre crescente del mercato.

Conclude Valgimigli: “Noi crediamo nella crescita dell’industria attraverso la trasformazione digitale, per questo pensiamo che la collaborazione con MADE rappresenti un catalizzatore di tale processo e di dialogo con le imprese, perfettamente integrato su obiettivi e attività verso Industry 4.0.”