Le aziende stanno riscoprendo i vantaggi sia economici sia pratici della stampa 3D.

Lo conferma anche uno studio promosso da Hp e condotto da Sme Media/Research, che ha indicato come il 71% dei decision maker dei settori printing e produzione digitale prevede di investire in tecnologie di digital manufacturing.

Questo crescente interesse per i metodi di produzione digitalizzato è stato riscontrato anche da Elmec 3D, business unit di Elmec Informatica, che ha registrato, solo nel 2020, un aumento del 240% del venduto.

Le aziende stanno sempre più puntando su questo cambiamento di paradigma produttivo investendo in particolare in formazione.

Secondo lo studio di Hp, infatti, il 64% dei 2.175 intervistati vorrebbe avere accesso a più servizi di formazione professionale e il 53% desidera che le aziende, i governi, le istituzioni e i cittadini lavorino insieme per investire in programmi di formazione e di job-skilling.

Non è un caso che la stessa Elmec 3D, solo nel 2020 abbia registrato una crescita del 700% degli investimenti in formazione.

Sono molte le aziende che stanno considerando di evolvere i propri modelli di business in risposta all’attuale contesto economico mondiale e la stampa 3D può offrire una valida alternativa alla produzione tradizionale nonché uno strumento di maggior competitività.

Prototipo stampa di una molla in TPU

La tecnologia di manifattura additiva consente infatti di ridurre tempi e costi di produzione di componenti, con un elevato tasso di personalizzazione.

Permette inoltre di passare da un modello digitale ad un componente fisico in poco tempo, come dimostrato anche dai numerosi dispositivi di protezione realizzati per supportare diverse realtà territoriali nell’emergenza della pandemia.

Martina Ballerio, Business Unit Manager di Elmec 3D

“Stiamo assistendo ad un profondo cambiamento di approccio nei confronti della manifattura additiva”, afferma Martina Ballerio, Business Unit Manager di Elmec 3D. “Le aziende si stanno rendendo conto che la stampa 3D è in grado di rafforzare le loro supply chain, per mettere in atto strategie di sviluppo e creare prodotti sempre più innovativi. Dal nostro punto di vista possiamo confermare questo trend, la nostra fabbrica durante la pandemia non si è mai fermata”.

FOTO in apertura: Gli occhiali della linea di SNOB Milano realizzati insieme a ZEISS con montature antibatteriche con primo impiego di un paraocchi protettivo stampato da Elmec 3D