Robot per procedure in aree di rischio infettivo, tessuti hi-tech, supporti per la ventilazione, applicazioni software in ambito sanitario e tutto quello che le aziende italiane hanno messo in atto per contrastare il Covid-19 e la pandemia in corso può essere finanziato attraverso l’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (Usaid).

Scade infatti il 10 gennaio il bando per richiedere supporto finanziario e assistenza tecnica: è disponibile il questionario, in italiano e in inglese, compilabile in pochi minuti, per candidare la propria azienda, pmi o start-up che offre soluzioni per contrastare il Covid-19 in Italia.

Il progetto e il valore del bando

Il progetto è parte dell’impegno del governo degli Stati Uniti per aiutare l’Italia a rispondere al Covid-19 e ai conseguenti impatti socio-economici; l’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (Usaid), attraverso l’iniziativa Invest e altri partner, con questo bando catalizzerà la raccolta di 10 milioni di dollari provenienti da investitori privati.

 

L’Agenzia fornirà accesso ai finanziamenti, integrandoli con un servizio di elevata assistenza tecnica personalizzata per supportare 10 aziende italiane che, in risposta alle necessità emergenti legate al Covid-19, aumentano la capacità tecnologica e produttiva, riorganizzano la produzione, introducono sul mercato soluzioni, servizi e prodotti innovativi.

Chi può candidarsi

Al momento si sono candidate imprese piccole, medie e start up di tutto il territorio nazionale. Il bando è aperto alle aziende italiane di qualunque dimensione in qualsiasi settore operino e qualsiasi prodotto o servizio realizzino. A beneficiarne saranno 10 realtà che, in risposta all’emergenza sanitaria, aumentano la capacità tecnologica e produttiva, riorganizzano la produzione, introducono sul mercato soluzioni, servizi e prodotti innovativi.

La filosofia dell’iniziativa americana è quella di supportare aziende ambiziose per poter accelerare il percorso di crescita, che appartengano a una di queste categorie.

STARTUP: aziende di nuova costituzione, con particolare preferenza per le startup innovative, che intendono introdurre sul mercato nuovi prodotti o servizi per combattere la pandemia e che cercano finanziatori esterni nel venture capital (fondi o business angels);

RAMPING: PMI con un portafoglio di prodotti o servizi utili a combattere la pandemia, con particolare preferenza per le PMI innovative, che intendono crescere e rafforzare il vantaggio competitivo attraverso l’intervento di capitali esterni a titolo di equity o debito;

RETOOLING: PMI attive in aree di business mature che intendono investire e convertire una parte della capacità produttiva verso prodotti o servizi utili a combattere la pandemia attraverso l’intervento di capitali esterni a titolo di equity o debito.

Il progetto è attuato in Italia da Pedal Consulting insieme, tra gli altri, a The AdWisers, ed è una grande opportunità per aziende che operano a tutti i livelli di produzione tecnologica, dai dispositivi per la protezione individuale ai disinfettanti, detergenti o prodotti per la sanificazione, dai sistemi per il distanziamento sociale al monitoraggio degli spostamenti, a modelli organizzativi e informativi per affrontare la pandemia, a modelli di analisi di dati sulla pandemia, da apparecchiature medicali e diagnostiche, respiratori a farmaci convenzionali e farmaci innovativi o alternativi, test per il Covid-19, vaccini, immunostimolanti e derivati biologici, strumenti di supporto logistico e psicologico.

Tutte le domande presentate saranno esaminate da una commissione tecnica che valuterà i seguenti aspetti: fattibilità generale, sostenibilità economico-finanziaria, validità tecnico-medico-scientifica, nelle seguenti percentuali: tecnologico e scientifico (25%), economico (25%), finanziario (15%), operativo (10%), restante 25%: ambientale, sociale, equilibrio di genere, inclusione, diffusione geografica. Le candidature saranno valutate dal 13-27 gennaio 2021.

Gli interessati possono compilare il modulo per la candidatura entro il 10 gennaio 2021.