ABB aggiunge alla gamma dei robot collaborativi YuMi, le famiglie di cobot GoFa e SWIFTI. Questi cobot più robusti, più veloci e in grado di muovere pesi maggiori accelereranno l’espansione delle aziende nei segmenti in forte crescita come quello dell’elettronica, della cura della persona, dei beni di consumo, della logistica e del food&beverage, rispondendo alla crescente domanda di automazione in questi settori.

GoFa e SWIFTI sono progettati per essere programmati in maniera intuitiva in modo che i clienti non debbano fare affidamento su specialisti di programmazione interni. Questo porterà le industrie che hanno bassi livelli di automazione a diventare clienti in grado di far funzionare il loro cobot dopo pochi minuti dall’installazione, non appena fuori dall’imballaggio, senza formazione specialistica. Gli utenti che si sentono a proprio agio nell’utilizzo di un tablet o uno smartphone saranno in grado di programmare e riprogrammare i nuovi cobot con facilità, utilizzando gli strumenti di configurazione rapida di ABB.

Il nuovo GoFa CRB (Collaborative RoBot) 15000 a 6 assi

Entrando maggiormente nel dettaglio dei nuovi robot collaborativi, GoFa CRB 15000 è dotato di sensori intelligenti in ogni giunto per supportare una stretta collaborazione tra uomo e robot, consente uno sbraccio di 950 mm e una velocità fino a 2,2 m/s. Risponde ad una varietà di applicazioni, tra cui movimentazione dei materiali, manutenzione delle macchine, assemblaggio di componenti, imballaggio e ispezione, nonché automazione di laboratorio.

SWIFTI è progettato per colmare il divario tra robotica collaborativa e industriale

Con una velocità di cinque metri al secondo, il CRB 1100 SWIFTI combina una capacità di carico di 4 kg e uno sbraccio fino a 580 mm. SWIFTI è pensato per applicazioni come l’assemblaggio e la lucidatura ove è necessaria la presenza dell’operatore per attività come la supervisione e il riposizionamento delle parti. Grazie all’integrazione di uno scanner laser di sicurezza con il software SafeMove Collaborative di ABB, SWIFTI assicura che non si verifichi il contatto tra il robot in movimento e l’operatore, prevenendo così lesioni. Se un operatore viene rilevato all’interno dell’area di lavoro di SWIFTI, i movimenti del cobot rallentano automaticamente o si fermano completamente per consentire all’operatore di avvicinarsi in sicurezza. Quando il lavoratore si allontana, il cobot si riavvia, tornando alla massima velocità e al movimento per la massima produttività una volta che rileva che il suo campo di lavoro è completamente sgombro.