Contents entra nel portafoglio di GELLIFY e di Azimut Digitech Fund. L’operazione permetterà a Contents di proseguire nel proprio percorso di crescita, espandendo la propria presenza oltre i cinque Paesi in cui è già operante (Italia, Francia, Spagna, UK, US).

L’idea alla base della piattaforma tecnologica è quella di rendere il processo di analisi dei dati e della creazione dei contenuti armonico e automatizzato, per capire il comportamento delle persone e migliorare l’analisi e la generazione di contenuti utilizzando i big data.

Il ruolo dell’intelligenza artificiale

Il sistema, basato sulla A.I. di Natural Language Generation, consente infatti di ottenere contenuti generati automaticamente senza l’intervento umano.

Massimiliano Squillace, Ceo e fondatore di Contents

L’algoritmo proprietario, integrato in un unico ambiente, è in grado di raccogliere e processare dati facendo predizioni, simulare la struttura del cervello umano per migliorare l’apprendimento automatico e imparare dai dati, identificando i modelli e prendendo decisioni con il minimo intervento umano possibile.

Il modello proposto da Contents garantisce la fruizione rapida e intuitiva degli strumenti a disposizione grazie alla sua interfaccia semplice e immediata, per questo è scalabile e adattabile alle big corporation, così come alle piccole medio imprese.

Tra le grandi aziende che si sono affidate alla sua tecnologia proprietaria direttamente o tramite partners troviamo l’E-Commerce di Disney, Booking.com, Amazon, Spotify, BMW, Microsoft e Yahoo.

Il mercato dei Digital Media

A oggi Contents.com è anche un produttore media grazie alla sua tecnologia e conta all’attivo 18 property internazionali, tra cui Notizie.it e Newz.com, che trattano una vasta gamma di tematiche come tecnologia e innovazione, salute e benessere, moda e lifestyle, sport e tempo libero.

Inoltre, raggiunge milioni utenti su scala internazionale, integra 500 data sources ogni giorno, processa 3 miliardi di dati al mese e monitora 3 milioni di E-commerce stores in un’ora.

La startup nasce e si colloca nel contesto di mercato dei Digital Media che presenta ampie potenzialità, sia in termini di prospettive che di numeri.

Un ulteriore incremento del mercato dei Digital Media è dovuto dall’utilizzo dell’AI per la creazione dei contenuti.

Infatti, l’intelligenza artificiale può aiutare ad apprendere e comprendere meglio il comportamento dell’utente e, invece di dare suggerimenti basati su ciò che l’utente ha visto, l’AI può fare raccomandazioni basate su ciò che l’utente ha gradito, combinando i risultati analizzati e influenzando la creazione di contenuti e la ricerca di idee.

Michele Giordani, Managing Partner & Founder di GELLIFY

“In un contesto globale sempre più data-driven, con l’espansione dell’accesso mobile a Internet e considerata la crescita costante della domanda di tutti i tipi di Digital Media, si rivelano sempre più necessari strumenti che aiutino nella comprensione dei dati ed al loro utilizzo in un processo industriale”, commenta Michele Giordani, Managing Partner & Founder di GELLIFY. “Siamo entusiasti dell’operazione Contents.com perché la loro piattaforma di content automation e generation basata sull’intelligenza artificiale fornisce alle aziende la capacità di scalare le strategie di ingaggio e coinvolgimento dei clienti e quindi il ROI dei loro investimenti di marketing.”

“Siamo felici di questa operazione e sicuri che con un ecosistema come quello di GELLIFY si possa creare una forte sinergia industriale”, aggiunge Massimiliano Squillace, Ceo e fondatore di Contents.