Negli ultimi sei anni, Cisco ha fatto investimenti multimiliardari per integrare il cloud in ogni aspetto del suo business, concentrando le energie nell’aiutare i clienti a sviluppare strategie cloud complete in cinque aree chiave: Continuità, Insights, Sicurezza, Connettività e Operations.

L’azienda ha evidenziato come ha sviluppato la sua strategia cloud in diverse di queste aree per aiutare le aziende a connettersi, proteggersi e automatizzare, offrendo esperienze digitali di qualità in un mondo cloud ibrido.

“La qualità dell’esperienza che si garantisce agli utenti è la chiave del successo in un mondo digitale,” afferma Todd Nightingale, SVP e GM, Enterprise Networking and Cloud di Cisco. “Siamo sempre più impegnati nel supportare i nostri team tecnici per fornire in modo sicuro le migliori esperienze applicative possibili. Solo Cisco può abilitare soluzioni di cloud ibrido, l’observability, gli insights e l’automazione necessari per essere veramente cloud smart.”

Le nuove innovazioni di cloud ibrido annunciate includono:

Hybrid Cloud Operations:

  • La nuova Cisco UCS X-Series: Cisco Unified Computing System (UCS) è utilizzato nei data center da oltre 50.000 clienti in tutto il mondo. Completamente integrato con Cisco Intersight, UCS X-Series è progettato per operazioni ibride dal cloud e attraverso i cloud. Unendo il meglio dei sistemi rack e blade e con la tecnologia UCS X-Fabric, è costruito per la versatilità dei workload di oggi ed è future-ready.
  • Intersight Cloud Orchestrator: fornisce un framework di automazione low-code e facile da utilizzare che semplifica i flussi di lavoro complessi, in modo che l’IT Ops possa facilmente orchestrare l’infrastruttura e i carichi di lavoro e accelerare la delivery dei servizi.
  • Intersight Workload Engine: una piattaforma per workload moderni e nativi del cloud. Costruito su open-source Kubernetes e Kernel-based virtual machine (KVM) utilizzando la virtualizzazione container-native, Intersight Workload Engine è un sistema operativo Cisco per HyperFlex con gestione SaaS.
  • Cisco Service Mesh Manager: una nuova estensione di Intersight Kubernetes Service, che offre una profonda observability e una gestione semplificata con sicurezza policy-based e una visualizzazione intuitiva delle topologie dei servizi su cluster K8s on-prem e nel cloud.
  • Cisco Cloud ACI: disponibile su AWS, Azure e ora su Google Cloud con disponibilità generale pervista per il prossimo autunno. Il modello operativo e di policy comune di Cloud ACI riduce drasticamente il costo e la complessità della gestione delle implementazioni ibride e multicloud.
  • Maggiori informazioni su ulteriori nuovi prodotti che supportano le operazioni di cloud ibrido qui.

Observability e Insights:

  • Integrazione di ThousandEyes Internet and Cloud Intelligence con Cisco Catalyst 8000 Edge Series for SD-WAN e gli switch Cisco Nexus 9000 per data center per fornire ai clienti informazioni preziose sullo stato della rete e sulle prestazioni delle applicazioni, monitorando il perimetro, le filiali, i data center e ogni punto della rete WAN tra l’utente e le applicazioni.
  • Nexus Dashboard Orchestrator agisce come pannello di controllo per la configurazione e la gestione di policy comuni attraverso più siti ACI on-prem, AWS, Microsoft Azure e Google Cloud dal prossimo autunno.

Customer Experience (CX) Services for Cloud:

  • CX Business Critical Services for Cloud forniscono servizi di consulenza ed expertise per progettare, implementare, proteggere e ottimizzare le trasformazioni digitali.
  • CX Intersight Workload Optimizer Services migliorano il consumo di risorse delle applicazioni nel cloud.
  • CX Advanced Services for ThousandEyes and SD-WAN offrono un’alta esperienza applicativa per le soluzioni cloud, fornendo un design avanzato e l’integrazione per ridurre la complessità e velocizzare la trasformazione.
  • Custom Quick Start Solutions forniscono servizi per l’automazione end-to-end e l’infrastructure-as-code (IaC).

Il parere delle aziende

“Poiché le organizzazioni si affidano sempre più spesso ad applicazioni cloud che si trovano in cloud diversi, la gestione di questi ambienti IT ibridi diventa estremamente complessa. I team IT devono monitorare e ottimizzare le esperienze delle applicazioni, lavorando insieme agli sviluppatori. I responsabili IT dovrebbero considerare le ultime innovazioni in ambito cloud ibrido di Cisco come un segnale deciso per posizionare l’azienda come un abilitatore cloud-neutral per le imprese e per affrontare le sfide dei clienti, fornendo soluzioni di cloud ibrido che aiutino a rendere più facile l’implementazione delle loro strategie cloud”, spiega Stephen Elliot, Program Vice President, I&O, Cloud Operations, and DevOps, IDC.

“KBR adotta una visione cloud-agnostica per i clienti e le nostre operazioni IT interne, assicurando che i carichi di lavoro siano collocati nel cloud dove ha più senso per il cliente, per la nostra azienda e per la bottom line. Le nuove innovazioni di Cisco per il cloud ibrido si allineano perfettamente alla nostra visione del cloud, i nostri obiettivi per l’automazione IT, il monitoraggio, la modernizzazione dell’infrastruttura e il miglioramento della nostra sostenibilità grazie a minori emissioni”, aggiunge Jeff Hawks, KBR Information Technology, Director of Compute & Communications.

“Kaleida Health si affida a Cisco per le tecnologie cloud ibride critiche, le quali hanno un impatto sulle cure di elevata qualità offerte ai pazienti e sul fornire un accesso di rete sicuro alle cartelle cliniche elettroniche, alla telemedicina e ad altre applicazioni in quasi 80 siti. Le ultime innovazioni di Cisco, tra cui UCS X Series, Cisco Intersight, Nexus Dashboard e Nexus 9000 e ACI, ci permetteranno di accelerare le nostre iniziative digitali mentre ci espandiamo nel cloud, ottenendo maggiore flessibilità e costruendo un modello operativo comune in tutto il nostro ambiente cloud ibrido”, argomenta Tom Hull, CIO, Kaleida Heath.

“Cisco è stato un partner prezioso per il nostro lancio della rete mobile cloud-native di Rakuten Mobile in Giappone. Sfruttando l’infrastruttura cloud Nexus 100G e 400G ad alte prestazioni di Cisco, l’automazione e l’observability della rete, stiamo raggiungendo i nostri obiettivi non solo di offrire la migliore esperienza di connettività mobile ai nostri clienti in Giappone, ma anche ai clienti delle telco, delle imprese e del settore pubblico attraverso la Rakuten Communications Platform a livello globale”, conclude Tareq Amin, Chief Technology Officer, Rakuten Mobile,