Fra le professioni emergenti nel mondo della formazione figura anche quella del futurista. Un nome singolare per un ruolo ben definito: si tratta di un facilitatore che – facendo uso di diverse metodologie – coinvolge stakeholder e/o collaboratori dell’impresa nell’elaborazione, attraverso l’intelligenza collettiva, di possibili scenari futuri di lungo periodo per poi declinarli nelle azioni da intraprendere in azienda.

Un’esperienza al centro del primo appuntamento del Festival Maps for Future promosso dalla società di formazione di Confindustria Vicenza Niuko Innovation & Knowledge: mercoledì 6 ottobre dalle 15.30 alle 17.30 è in programma l’evento gratuito online “Foresight, le aziende e la sfida dell’anticipazione dei futuri possibili” (info e iscrizioni su mapsforfuture.niuko.it).

L’evento, moderato dal futurista Leonardo Frontani, vedrà l’intervento di Rocco Scolozzi, futurista professionista, docente e ricercatore all’Università di Trento e co-founder -skopìa srl. A seguire le esperienze di alcuni testimonial aziendali che in modo diverso hanno sperimentato o stanno sperimentando la proposta dei laboratori di anticipazione sociale: sono in programma le testimonianze di Filippo Rango, general manager di Georg Fischer, di Andrea Stiz, hr manager di Suanfarma e di Alessandra Mainini e Sofia Cipriani, rispettivamente responsabile marketing e hr manager di CTE.

Il Festival – organizzato in collaborazione con Confindustria Vicenza e con la media partnership de Il Giornale di Vicenza, TVA Vicenza e Italypost – continua poi nelle giornate di giovedì 7, venerdì 8 e sabato 9 ottobre con altri tre eventi gratuiti dedicati rispettivamente al tema dei nuovi modelli organizzativi, al futuro della formazione e alle skill per l’innovazione.

Gli eventi sono gratuiti e aperti a tutti previa registrazione online sul sito https://mapsforfuture.niuko.it. Al Festival seguirà un viaggio scandito da tappe mensili, fino a giugno, con un programma di eventi gratuiti.