Grazie al sostegno di Simest oltre 4mila imprese hanno avviato progetti di internazionalizzazione nell’ultimo anno, e c’è già molta attesa per la riapertura del nuovo sportello del 28 ottobre.

Il Fondo 394 conta ora su un rifinanziamento del PNRR – NextGeneration UE di oltre 1,2 miliardi di euro, di cui 400 milioni a fondo perduto, per favorire lo sviluppo della competitività delle piccole e imprese italiane a vocazione internazionale. Una riserva di 480 milioni di euro è destinata invece alle aziende del Sud Italia.

Incentivi all’export Simest: le tre linee di finanziamento

Sono tre le linee di finanziamento attivate con un focus sui temi della transizione digitale ed ecologica, la partecipazione a fiere internazionali (anche in Italia) e lo sviluppo dell’e-commerce.

Tante le novità del nuovo sportello: potranno partecipare solo le piccole e medie imprese e si potrà presentare una sola domanda per impresa.

Confermata la possibilità di richiedere una quota di cofinanziamento a fondo perduto fino al 25%, nel limite delle agevolazioni concesse in regime di temporary framework. Tale quota è elevata al 40% per le imprese con sede operativa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Le domande potranno essere presentate on line dalle 9:30 del 28 ottobre, con la possibilità di accedere alla pre compilazione delle domande già dal 21 ottobre.

Le tre misure Simest in sintesi

Gli incentivi all’export Simest prevedono la possibilità di richiedere:

  • fino a 300mila euro sulla linea transizione digitale ed ecologica dedicata alle Piccole e Medie Imprese con un fatturato estero pari ad almeno il 20% del fatturato aziendale totale dell’ultimo biennio, oppure il 10% del fatturato dell’ultimo bilancio depositato, con l’obiettivo di finanziare investimenti per la transizione digitale (almeno il 50% delle spese) e per la transizione ecologica e la competitività internazionale.
  • fino a 150mila euro per la partecipazione a una fiera, mostra o missione di carattere internazionale, anche virtuale, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia.
  • fino a 300mila euro per la creazione o miglioramento di una piattaforma e-commerce, 200mila euro per l’accesso ad market place per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

Un webinar il 12 ottobre per orientarsi con gli incentivi Simest per l’export

Per approfondire l’argomento GFinance, società di consulenza con 30 anni di esperienza nel settore Finanza Agevolata, propone un webinar gratuito dal titolo “GLI INCENTIVI SIMEST PER UN EXPORT DIGITALE E GREEN”, dedicato a imprenditori, manager e responsabili del settore amministrativo e finanziario.

L’appuntamento è per martedì 12 ottobre alle ore 11:30.

> registrati al webinar gratuito 

I temi trattati saranno:

  • Le linee di finanziamento del PNRR per l’export: focus sulla transizione digitale e green;
  • Fiere, E-commerce, Sostenibilità: i driver per lo sviluppo sui mercati esteri;
  • L’accesso al fondo 394 di Simest: requisiti e modalità di partecipazione.

Articolo a cura di Elisa Rizzi [GFinance Srl]