Grazie a un piano globale IBM fornirà entro il 2030 le nuove competenze necessarie per il lavoro del futuro a 30 milioni di persone di tutte le età.

Per raggiungere questo obiettivo, IBM ha annunciato il coinvolgimento di più di 170 nuove realtà accademiche e industriali in tutto il mondo. L’obiettivo sarà raggiunto tramite il potenziamento dei programmi di IBM già esistenti e delle piattaforme di ‘career building’ per espandere l’accesso all’istruzione e ai ruoli tecnici sempre più richiesti.

L’Italia amplierà la partership partita con J.A, FondazioneHumanAge e Action Aid, con altre importanti associazioni del territorio.

Un programma per chiunque

I programmi di IBM comprendono diversi progetti, dall’istruzione tecnica presso scuole pubbliche e università a tirocini e apprendistati retribuiti presso le sedi IBM. Oltre ai programmi di formazione, IBM fornisce tutoraggi per gli studenti e percorsi di studio online gratuiti e personalizzabili per aspiranti professionisti.

Il piano per formare 30 milioni di persone si basa sulla capacità di IBM di creare molteplici combinazioni di programmi che includono collaborazioni con università ed enti governativi, comprese le agenzie di collocamento, e si estendono anche alle ONG, in particolare quelle dedicate al supporto per giovani svantaggiati, donne e veterani militari.

Gli sforzi compiuti da IBM hanno incentivato il settore privato in tutto il mondo ad aumentare il numero di opportunità per le comunità meno rappresentate e storicamente meno favorite.